Pagina iniziale

Chi siamo

Corsi di danza

La danza

La musica

Rebetico

Foto

> Viaggi

Contatti

Links

VIAGGIO  DI  PASQUA GRECA  2018

I Villaggi di Zagoria in Epiro


dal 4 all'11 Aprile (8 giorni / 7 notti)


     

Zagoria  (video)


I villaggi poco conosciuti e quasi nascosti nelle montagne di Zagoria, nella Grecia centro - settentrionale della regione dell'Epiro, sono in gran parte responsabili per la conservazione delle più antiche usanze greche che persistono ancora oggi. Grazie alla difficile accessibilità della zona, i suoi abitanti hanno vissuto poche difficoltà anche negli anni della dominazione Ottomana ed oggi l'architettura tipica di questi luoghi ed il carettere tradizionale della loro vita fanno di Zagoria una bellissima e particolare destinazione del nostro viaggio.

I Villaggi di Zagoria (46 di numero), sono circondati dalla straordinaria bellezza naturale di un vasto ecosistema di boschi, tra i monti Gamila e Mitsikeli ed il fiume di Aoos, nella catena montuosa del Pindo che si estende dall'Albania alla Grecia centrale. Molti degli abitanti delle popolazioni del passato divennero commercianti e stabilirono percorsi e rotte che attraversano i Balcani, collegando tutti i paesi della penisola e le città più importanti.

Il sistema di strade e camminamenti per le carovane di muli può essere osservato ancora ai giorni nostri, in particolare sulla strada per Vradeto: la sua famosa skala è il cammino in pietra che da Tsepelovo si inerpica sulla collina e fino a poco tempo fa era l'unico accesso al villaggio di Vradeto.

Un altro elemento fondamentale per mantenere accessibili i percorsi quando la neve dei fredissimi inverni balcanici rendeva impossinbile la navigazione dei fiumi, erano i ponti di pietra. Il triplo ponte di Kalogeriko è considerato il più bello tra quelli dell'area di Zagoria, vicino al villaggio di Kipi ed ha tre arcate. Molti di questi ponti avevano una piccola campana sotto l'arcata che li costituiva, per mettere in guardia i viaggiatori se il vento era abbastanza forte da poterli far cadere in acqua.

I villaggi tradizionali della zona sono particolari per le strade lastricate e le case in pietra, decorate con affreschi e tetti in legno intagliato. Monodendri e Papigo sono stati dichiarati monumenti storici nazionali ed anche alcun i edifici di Skamneli sono molto interessanti per le pitture del XVIII secolo. Molte delle chiese sono state costruite nello stile delle basiliche, con altari finemente scolpiti nel legno ed affreschi che possiamo apprezzare anche a tre secoli di distanza: tra questi, quelli della chiesa di Tsepelovo sono tra i meglio conservati in Grecia.


Parco Nazionale di Vikos

Le gole di Vikos sono formati 30 Km a nord-est della città di Ioannina, nel cuore di Zagoria e sono le più profonde del mondo, secondo il Guinness dei primati. La lunghezza delle gole è di 20 Km e in molti luoghi la profondità è di oltre 1000 metri. Vikos è stato creaoto dopo intensi sconvolgimenti geologici. Le prime tracce dell'attività umana nella regione sono calcolate 40 mila anni fa. la flora trovata nella zona delle gole è di grande varietà. Fino all'inizio del 20esimo secolo, le erbe delle gole sono state usate da professionisti, i "Vikogiatrous" (medici di Vikos) per scopi terapeutici. Le gole di Vikos costituiscono un percorso molto popolare per i viaggiatori. La durata della visita , da parte di un gruppo esperto, non richiede più di 5 ore e offre esperienze uniche. All'interno delle gole, tutte le attività umane legate al settore agricolo e forestale, sono severamente proibite.


          

Due parole sul nostro viaggio


Questo è un viaggio particolare, richiesto da molte persone, che già abbiamo avuto l'occasione di effettuare per due volte nel passato (2001 e 2009). Torniamo con molto piacere non solo per ammirare le innimitabili bellezze di Zagoria ma anche per ritrovare vecchi amici che nel passato ci hanno regalato emozioni forti attraverso l'ospitalità, le danze, la cucina, la musica e regalandoci sorrisi, semplicità e saggezza. Zagoria è composto da 46 villaggi rigorosamente tradizionali. E' un Parco Nazionale ed è protetto da regole severi che salvaguardano lo stile tradizionale delle strutture abitative e dell'ambiente naturale circostante. Ai partecipanti in questo viaggio, per poter visitare Zagoria ed avere anche la propria autonomia negli spostamenti è richiesta l'auto propria oppure condividere i posti auto con altre persone. Non esistono grandi strutture alberghiere ed è proibito costruirle. Esistono alberghi lussuosi con tutti i confort, in strutture rigorosamente tradizionali e con prezzi altissimi che non è il nostro caso. Per il nostro viaggio ho scelto 3 strutture diverse, già utilizzate nel passato che ci garantiscono la pulizia, la cordialità e l'ambiente tradizionale di Zagoria. Queste strutture sono:  La casa "Elafotopos" e l'hotel "Rokka" che si trovano nel villaggio di Elafotopos e l'hotel "Aloni" che si trova nel villaggio vicino di Ano Pedinà.

La nostra "base operativa" sarà la Casa "Elafotopos" di Eleni Dinalexis nel villaggio di Elafotopos. Qui saranno consumate tutte le nostre cene e il pranzo di Pasqua. Qui si svolgeranno lezioni di danza, lezioni di cucina e la festa danzante di Pasqua. Eleni, conosciuta in tutta Zagoria e non solo, per la sua cucina e le sue "pites" tradizionali, garantisce la qualità casareccia dei nostri pasti con i suoi propri prodotti genuini. Eleni, in più, insegnerà al nostro gruppo, a titolo gratuito, come fare le sue tradizionali "pites" e come fare il proprio yogurt a casa! Lo farà non solo a titolo dimostrativo ma i membri del gruppo potranno praticare con lei sia le "pites" che lo yogurt.


Pertanto, le camere prescelte per la nostra sistemazione sono le seguenti:

Casa "Elafotopos":  1 camera doppia, 1 camera tripla, 1 camera quadrupla

Hotel "Rokka" ad Elafotopos:  2 camere doppie

Hotel "Aloni" ad Ano Pedinà:  4 camere doppie, 2 camere singole, 2 camere triple


Le prime colazioni saranno consumate presso il proprio alloggio mentre le cene e il pranzo di Pasqua presso la Casa di Eleni ad Elafotopos.


Importante: I posti messi a disposizione dei partecipanti, come potete vedere, dal numero delle camere di ogni singolo hotel, sono limitati, pertanto, si richiede la prenotazione "veloce" per avere la garanzia del posto.



PROGRAMMA

1° giorno: Mercoledì 4 Aprile
Presto la mattina arrivo della nave a Igoumenitsa e partenza (via autostrada) per Ioannina. C'incontriamo all'uscita per la città di Ioannina dopo 1 ora circa di viaggio. Ci traferiamo al centro e visitiamo il lago con la sua storica isola, la città vecchia, il castello ecc. Nel pomeriggio proseguiamo per i villaggi di Zagoria e ci sistemiamo nelle camere prenotate. In serata cena e pernottamento.

2° giorno: Giovedì 5 Aprile
Prima colazione e partenza per le prime visite di Zagoria. Arriviamo a Monodendri e visitiamo il Monastero di Ag. Paraskevì (XV secolo). Questo Monastero, perfettamente integrato in modo armonioso nella natura selvaggia, offre splendidi affreschi ed una vista mozzafiatto sulle gole di Vikos. Dal Monastero parte un sentiero e dopo 10 min. ci rendiamo conto della grandezza e profondità delle gole di Vikos. Da qui parte anche il sentiero (facoltativo) che unisce Monodendri con Grande Papigo (per gli amanti: 6 ore di cammino), attraversando le Gole. Proseguiamo per il villaggio di Oxià attraversando la "foresta di pietra". In serata rientro alla nostra base, cena e pernottamento.

3° giorno: Venerdì 6 Aprile
Prima colazione e partenza per visitare il villaggio di Kìpi facendo una fermata per ammirare il ponte di Kòkori, un ponte di pietra ad una arcata, il quale attraversavano le carovane di commercianti e costruito nel '700. Nel nostro tragito troveremo anche ponti di pietra a tre arcate che potremo visitare. Nel pomeriggio rientriamo ad Elafotopos e partecipiamo alla proccessione di "Epitafios" del Venerdì Santo con gli abitanti del posto. In serata cena e pernottamento.

4° giorno: Sabato 7 Aprile
Prima colazione e partenza per le visite ad altri villaggi della zona. Vedremo Aristi, il fiume di Voidomatis con il bosco di platani secolari (i più corraggiosi potranno fare il bagno, la temperatura è costante inverno ed estate a 8 gradi!). Visiteremo i villaggi di Grande e Piccolo Papigo con le loro splendide chiese in stile "Basilica". Tra i due villaggi, potremo visitare le "vasche naturali", una meraviglia della natura. In serata rientro alla nostra base. Parteciperemo alla messa di mezzanotte con tutti gli abitanti e dopo avremo la cena tradizionale di "maghiritsa". Chi non vuole aspettare la cena dopo mezzanotte, potrà cenare regolarmente prima. Pernottamento.

5° giorno: Domenica di Pasqua 8 Aprile
PASQUA! Prima colazione presso le nostre strutture e più tardi colazione pasquale con "kokoretsi", uova rosse di Pasqua, formaggi e salumi locali, pites ecc., bevendo tsipouro locale e vino a volontà. Seguirà il pranzo Pasquale tradizionale accompagnato con musica dal vivo dai suonatori tradizionali del posto e danze a volontà per il resto della giornata. In serata cena e pernottamento.

6° giorno: Lunedì di Pasqua 9 Aprile
Prima colazione e giornata dedicata al proseguimento delle visite. Vedremo i villaggi di Koukouli con il suo Museo delle Erbe di Vikos (molto interessante) e il villaggio di Dilofo conosciuti per la bellissima architettura che espongono. In serata cena e pernottamento.

7° giorno: Martedì di Pasqua 10 Aprile
Prima colazione e giornata dedicata al proseguimento delle visite. Tsepelovo, la Capitale di Zagoria, il villaggio di Vradeto con la sua "scala", 1200 gradini scolpiti sulla roccia con una vista mozzafiatto sulle gole di Vikos. In serata rientro, cena e pernottamento.

8° giorno: Mercoledì di Pasqua 11 Aprile
Prima colazione e partenza per il porto di Igoumenitsa. Imbarco sulla nave e partenza per l'Italia.

Il programma può subire delle variazioni per esigenze organizzative o condizioni climatiche.




Quota individuale di partecipazione:  Hotel "Aloni" ad Ano Pedinà

- Euro  470,00  in camera doppia  (4 camere disponibili)
- Euro  450,00  in camera tripla      (2 camere disponibili)
- Euro  540,00  in camera singola  (2 camere disponibili)



Quota individuale di partecipazione:  Hotel "Rokka" a Elafotopos

- Euro  540,00  in camera doppia   (2 camere disponibili)



Quota individuale di partecipazione:  Casa "Elafotopos"

- Euro  540,00  in camera doppia      (1 camera disponibile)
- Euro  520,00  in camera tripla          (1 camera disponibile)
- Euro  500,00  in camera quadrupla (1 camera disponibile)

Tutte le strutture offrono "wi-fi" gratuito e tutte le camere hanno servizi privati e riscaldamento.




La quota comprende:
- Sistemazione nelle camere prenotate, secondo la tipologia e l'hotel prescelto;
- Trattamento di mezza pensione dalla cena del primo giorno alla prima colazione dell'ottavo giorno;
- La colazione e il pranzo Pasquale;
- Acqua e vino a volontà durante i pasti;


La quota non comprende:
- Ingressi ai Musei, bevande, extra di carattere personale e tutto quanto non espressamente
  indicato sotto la voce "la quota comprende";
- Il viaggio da e per l'Italia;
- Assicurazione di viaggio.


N. B.:  Le lezioni di danza e di cucina saranno offerte gratuitamente da Vassilis e da Eleni rispettivamente. Come sempre, anche questa volta non mancheranno delle sorprese piacevoli che al momento sono in via di definizione.



Potete vedere le nostre strutture e foto della zona, qui:


Hotel  "Elafotopos" di Eleni Dinalexis

Hotel  "Rokka"  a Elafotopos

Hotel  "Aloni"  ad Ano Pedinà




Per informazioni e prenotazioni:   e-mail:   vp208@yahoo.it






© Vassilis Polizois 2006. Tutti i diritti riservati